Il Comune di Bari ha suddiviso la città in 12 quartieri, assegnando un budget a ciascuno sulla base di parametri demografici e socioeconomici per promuovere e sostenere la creazione di 12 reti civiche urbane (RCU) finalizzate alla elaborazione e gestione dal basso di programmi organici e multidimensionali di animazione, attivazione comunitaria e di innovazione sociale e culturale.

Associazioni, soggetti del terzo settore, comitati territoriali, parrocchie, fondazioni, imprese, scuole, cittadini, sono invitati a costituirsi nella forma di rete civica urbana per elaborare e gestire in forma condivisa un programma (su 18 mesi) di animazione socio-culturale che coinvolga il numero più ampio di residenti.

RCU Picone - Poggiofranco - IDENTITA' SENZA ETA'

LA Rete civica urbana Picone – Poggiofranco, formata da 20 soggetti tra cui associazioni, scuole, cooperative, liberi professionisti, imprenditori, è stata la prima a costituirsi. Un gruppo eterogeneo che con le proprie professionalità e competenze si è impegnata a rendere possibile la collaborazione tra cittadini per migliorare e rendere più vivibile il proprio quartiere, nell’ottica di un’elaborazione promossa dal basso di programmi di animazione culturale, attivazione comunitaria e innovazione sociale.

Identità senza età è il nome scelto dalla RCU Picone – Poggiofranco per identificare il proprio progetto: circa 143 attività gratuite programmate nell’arco temporale di 18 mesi, tra cui eventi benessere, camminate di meditazione, attività di educazione alimentare, giochi da tavolo in inglese, animazione di strada, laboratori in movimento, street- art itinerante su pannelli mobili, l’eco-design, la semina nell’orto, il cinema e la musica, il teatro, le letture animate, il caffè pedagogico, i cortili della creatività, il social-tango come terapia.

Queste sono solo alcune delle attività previste, che non solo hanno come obiettivo l’accendere la passione e la partecipazione dei residenti in un’ottica più civica e civile, ma hanno anche l’intento di valorizzare una serie di luoghi, patrimoni del territorio, che rappresentano l’essenza stessa della condivisione, degli spazi comuni.

Scopri tutte le Attività in programmazione. Ti aspettiamo!

Wow! Bellissima iniziativa! Verrò presto a trovarvi con la mia famiglia!

Grazie 😃 ti aspettiamo!

Il lockdown a limitato la nostra società e il godere degli spazi pubblici della nostra città e l'aria aperta...posti come questo sono ciò che ci serve per tornare a stare insieme! Bravi!

Grazie ❤️… Vi aspettiamo

Ho letto che ripartono le attività delle reti civiche e che gli spazi pubblici sono fruibili dopo il lockdown..considerate sicure le attività che si svolgeranno? Ci sono novità o regole particolari?

Si esatto, le attività sono ricominciate con tanto entusiasmo e voglia di stare insieme 💪🏻gli spazi pubblici ritornano ad essere vissuti. Le attività prevedono le stesse indicazioni comunali…ci comportiamo nel rispetto e salvaguardia della nostra salute e quella degli altri..ti aspettiamo per condividere le iniziative insieme a tutta la comunità 😉

Le aree utilizzate dalle reti civiche sono affidate in gestione ai residenti?

Le aree sono realizzate su terreni concessi gratuitamente dall’amministrazione comunale. Le iniziative sono state promosse da un gruppo di singoli cittadini, associazioni ed enti che si sono organizzati in comunità e che insieme organizzano le attività culturali e di svago. Tutti le aree sono di libero accesso e aperte alla partecipazione di tutti!